Antonio Masiero

Dopo la laurea in fisica all’Università di Padova, ha lavorato per una decina d’anni in alcuni prestigiosi istituti di ricerca stranieri (CERN di Ginevra, Max Planck Instute di Monaco di Baviera e New York University) nel campo della fisica delle particelle elementari e della fisica astroparticellare (all’intersezione tra fisica particellare, cosmologia e astrofisica). Rientrato in Italia, è stato prima ricercatore nella sezione di Padova dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), per poi divenire professore di fisica teorica all’Università di Perugia, poi alla Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati (SISSA) di Trieste e dal 2001 professore di fisica astroparticellare all’Università di Padova. Attualmente è vice presidente dell' INFN.

ICARUS smentisce i neutrini di OPERA

L’esperimento ICARUS, ideato dal prof. Carlo Rubbia, situato nel laboratorio INFN del Gran Sasso, ha annunciato nella notte tra giovedi’ e venerdi’ scorsi di aver misurato la velocita’  dei neutrini. ICARUS si e’ avvalso del fascio “a pacchetti”  predisposto dal CERN di Ginevra nel novembre scorso  proprio per poter effettuare tale misura di velocita’ con grande precisione. Utilizzando 7 eventi, ICARUS ha appurato che i neutrini viaggiano a velocita’ leggermente inferiore a quella della luce, in pieno accordo con la teoria della Relativita’ di Einstein.