Elisa Di Biase

Elisa Di Biase, nata a Novara il 13-03-1982, dopo aver conseguito nel 2006 il Diploma Accademico di 2° livello in Discipline Musicali con indirizzo interpretativo-compositivo per pianoforte c/o il Conservatorio “G.Cantelli” di Novara, si è laureata nel 2009 in Informatica c/o il Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione (DISCo) dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca, dove frequenta il secondo anno del Dottorato di Ricerca in Società dell’Informazione, c/o il Centro Interdipartimentale QUA_SI.

Dopo essersi dedicata all’insegnamento del pianoforte e di ed. musicale c/o le scuole secondarie di primo grado, attualmente i suoi interessi di ricerca sono rivolti all’uso delle nuove tecnologie per la diffusione della scienza e per la circolazione della conoscenza in ambito educativo (Computer Supported Collaborative Learning, Pervasive & Participatory Learning, Technology Enhanced Learning,) e allo studio delle Tecnologie Convergenti (Nano-Bio-Info-neuroCog Sciences).

Neuroetica

Ciò che emerge subito ad una prima lettura del libro Neuroetica – Tra neuroscienze etica e società a cura di Andrea Cerroni e Fabrizio Rufo, nella collana Scienza e Società della UTET, è la plasticità del termine neuroetica, che con continue operazioni di zoom-in e zoom-out permette ora di cogliere i dettagli delle discipline coinvolte nei vari capitoli (neuroscienze, etica, estetica, diritto, economia, psicologia, sociologia, politica), ora di proporre un reticolo in continua evoluzione, che le imbriglia e le congiunge, creando un campo problemico aperto.