Giorgio Chiarelli

Fisico. La sua attività di ricerca si è svolta in gran parte presso il laboratorio Fermilab, nei pressi di Chicago nell'esperimento CDF ove ha, negli anni, ricoperto vari ruoli. Nel 1994-1996 ha attivamente partecipato alla scoperta del top quark ed alle prime misure delle sue proprietà. Negli anni seguenti, dopo aver diretto la costruzione di una parte del nuovo rivelatore di CDF, ha spostato i suoi interessi di ricerca verso la ricerca del bosone di Higgs. Attualmente è dirigente di ricerca della Sezione di Pisa dell'INFN, e leader del gruppo di CDF-Pisa. Negli ultimi anni si è interessato a problemi correlati alla comunicazione della scienza.

Higgs, il bosone si fa attendere

A luglio, a Parigi, alla biennale Conferenza di fisica delle Alte Energie (ICHEP 2010), i due esperimenti in corso al Tevatron (CDF e D0), ciascuno forte di oltre 400 ricercatori (tra i quali oltre 50 appartenenti a strutture dell'Istituto Nazionale di Fisicia Nucleare ed università italiane che partecipano a CDF), hanno presentato i risultati delle loro ricerche della particella di Higgs, il bosone che, nel modello standard delle particelle elementari, fornisce massa ai fermioni noti.