Iole Alfano

Iole Alfano è laureata in "Diagnostica e restauro per i Beni Culturali" (presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università della Calabria), ha proseguito i suoi studi interessandosi di tecniche di rappresentazione 3D per l'archeologia. Attualmente iscritta al terzo anno di Dottorato in Psicologia della Programmazione e Intelligenza Artificiale presso il Dipartimento di Linguistica dell’Università della Calabria, si interessa dell'uso delle nuove tecnologie per la valorizzazione del patrimonio culturale.
Accanto a questo principale interesse, coltiva, da un po’ di tempo, la passione per i temi legati all’arte e alla scienza. Particolare attenzione rivolge alle connessioni instauratesi tra arte e scienza nel periodo Classico greco e allo studio di opere d’arte ispirate a concetti scientifici.

Dall'ordine al caos

Giunge al termine il progetto di cooperazione internazionale SCIENAR (Scientific Scenarios and Art), finanziato nell’ambito del settimo Programma Quadro e gestito dall’Agenzia Esecutiva per l'Istruzione nel campo della Cultura e dell'Audiovisivo (EACEA), durato 24 mesi e coordinato dall’Università della Calabria (ESG Group).

L’obiettivo principale del progetto è stato esplorare le interrelazioni esistenti tra arte e scienza sfruttando le potenzialità offerte dalle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT).