Maurizio Bruno

Il Prof. Maurizio Bruno, nato a Roma 3-3-1957, si è laureato in Chimica nel 1980 a Palermo. Ricercatore di ruolo dal 1983 presso l'Università di Palermo. Negli anni 1985-86 ha lavorato presso la Florida State University con il Prof. Werner Herz e dal 1987 al 1988 presso l'Imperial College, Londra, con il Prof. Steven Ley. Dal 1992 al 2000 professore associato di Chimica Organica, presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Palermo. Dal 1995 al 1998 responsabile italiano di un progetto di ricerca congiunto tra il CNR ed il CSIC (Spagna); dal 1996 al 1998 responsabile di ricerca del II Reparto dell'ICTPN-CNR di Palermo. Dal 2000 è professore ordinario di Chimica Organica presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Palermo.

La sua attivita scientifica riguarda tipici argomenti di Chimica Organica ed é orientata verso la Chimica delle Sostanze Naturali. In particolare egli si é interessato all'isolamento, determinazione strutturale e trasformazione chimica di metaboliti secondari (isoprenoidi, flavonoidi, cumarine, etc.) provenienti da specie della famiglia delle Labiatae ed Umbelliferae. Ha indirizzato, in particolare, in collaborazione con il Jodrell Laboratory, Kew Gardens, di Londra la sua ricerca verso lo studio di composti naturali e semisintetici ad azione antifeedant contro insetti nocivi nel campo agroalimentare.

La collaborazione con il gruppo di ricerca del CSIC di Madrid ha permesso lo studio sistematico di alcuni generi di piante dell'area mediterranea, con l'isolamento di numerosi nuovi prodotti naturali, omociclici ed eterociclici (diterpeni, triterpeni, acetogenine). Successivamente, ha intrapreso uno studio sui sesquiterpeni presenti in alcune specie della famiglia della Compositae, rivolgendo particolare attenzione agli endemismi siciliani ed alla sintesi e modificazione di tali metaboliti per la preparazione di composti biologicamente attivi da utilizzare come antitumorali ed anti-HIV. Durante la sua permanenza presso l'Imperial College di Londra ha studiato nuovi metodi sintetici applicabili su larga scala alla sintesi di prodotti naturali. E’ autore di n. 139 lavori pubblicati su riviste internazionali.