Gaetano Di Chiara

Nato a Cagliari il 22/11/1945, si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Cagliari. Dopo la laurea , ha trascorso un periodo di circa 3 anni presso il Laboratory of Chemical Pharamcology del National Institutes of Health , a Bethesda nel Maryland (USA). Rientrato in Italia , diventò Contrattista di Ricerca e quindi Assistente Ordinario alla Cattedra di Farmacologia, Facoltà di Medicina, della stessa Università. In quel periodo ha ricoperto per incarico l'insegnamento di Tossicologia e di Farmacologia II a Medicina.

Nel 1979 ha vinto il concorso a cattedra di Farmacologia ed è stato chiamato dalla Facoltà di Medicina a ricoprire la cattedra di Tossicologia. Dopo i tre anni dello straordinariato il Prof. Di Chiara è stato chiamato dalla Facoltà di Farmacia dell'Università di Cagliari, presso la quale ha fondato il Dipartimento di Tossicologia e di cui è Preside dal 1997.

Il Prof.Di Chiara è stato Presidente della Conferenza dei Presidi di Farmacia , della European behavioural Pharmacology Society (EBPS) e della Federation of the European Neuroscience Societes (FENS). Il Prof .Di Chiara è tra i ricercatori più citati (Highly Cited) secondo l'ISI (Institute for Scientific Information) di Philadelfia (USA) nelle discipline Neuroscienze e Farmacologia. Le sue ricerche riguardanno il meccanismo d'azione di farmaci ad azione centrale (antiparkinsoniani, antidepressivi, neurolettici) e i meccanismi neurotrasmettitoriali alla base di del comportamento predatorio, stereotipato e tossicomanico.

Animal experimentation: Italy’s fine mess

The legislative decree recently approved by the Council of Ministers for the implementation of EU 2010/63 directive is full of holes. The European dictate that it has been quite “mistreated” by the Italian Parliament Commissions – which he had the misfortune to encounter – in particular for two “memorable” cheap shots. Poor figure apart, many are asking now if the Italian law is ready to be thrown away yet, perhaps by appealing to the European Court of Justice.

Sperimentazione animale: il gran pasticcio italiano

Il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2010/63 dell’Unione Europea, recentemente approvato dal consiglio dei ministri, fa acqua da tutte le parti. Il dettato europeo è uscito abbastanza malconcio dalle commissioni parlamentare italiane da cui ha avuto la cattiva ventura di passare, imbarcando in particolare un paio di topiche memorabili.