Lilia Alberghina

Lilia Alberghina dal 1977 è professore ordinario di Biochimica, attualmente in servizio presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca, e Scholar della Johns Hopkins University, Baltimore , MD, USA.
I risultati delle sue ricerche sono apparsi in circa 270 pubblicazioni scientifiche su qualificate riviste internazionali.  
Le linee principali ed innovative delle sue ricerche possono essere così riassunte:

  • analisi quantitativa delle biosintesi macromolecolari in funzione della velocità di crescita
  • isolamento, caratterizzazione molecolare e coinvolgimento della regolazione del ciclo cellulare nel gene CDC25/GEF di lievito
  • caratterizzazione biomolecolare del pathway PDGF dipendente e suo ruolo nel controllo della proliferazione di cellule normali e trasformate
  • analisi molecolare dell'inibizione del pathway di ras nella reversione fenotipica di cellule trasformate
  • analisi molecolare degli eventi della transizione G1/S e sua regolazione da diversi pathways di trasduzione del segnale
  • sviluppo di ricerche di systems biology per l'analisi del controllo del ciclo cellulare
  • studio del lievito come organismo efficiente per l'espressione di proteine eterologhe e per processi di ingegneria metabolica
  • analisi struttura/funzione della lipasi di Candida e sviluppo delle sue applicazioni industriali attraverso tecniche di ingegneria proteica
  • isolamento e caratterizzazione molecolare del gene omologo di CDC25/GEF in mammifero e riconoscimento del suo ruolo specifico nelle funzioni del sistema nervoso
  • produzione mediante tecniche di DNA ricombinante del fattore di crescita per le cellule nervose e sviluppo delle sue applicazioni terapeutiche.

Su questi temi le ricerche di Lilia Alberghina hanno segnato tappe significative.

E' coautore del volume "Biotecnologie e Bioindustria", UTET, 1996, editor del volume "Protein Engineering for Industrial Biotechnology", Harwood Academic Publisher, 2000, e coeditor del volume  "Systems Biology: Definitions and Perspectives", Springer Verlag 2005/e 2007. Ha svolto anche un'apprezzata attività come autore di testi di biologia per le scuole secondarie superiori.
Ha attivamente contribuito allo sviluppo delle biotecnologie presso l'Università di Milano, prima come direttore della scuola di specializzazione in applicazioni biotecnologiche, dal 1984 al 1998, quindi anche come presidente del comitato interfacoltà biotecnologie, dal 1993 al 1996.  
Dal 1998 al 2003 è stata presidente del consiglio di corso di laurea in biotecnologie dell'Università di  Milano-Bicocca. A livello di Ateneo è stata dapprima componente del Comitato Ordinatore (1998/99) e poi del Consiglio di Amministrazione (2000/2002) dell'Università di Milano-Bicocca.
Ha ricevuto il premio Feltrinelli dall'Accademia Nazionale dei Lincei, nel 1986. E' socio nazionale dell'Accademia Nazionale delle Scienze (XL).

Attualmente è:

  • Componente del Panel generale per la valutazione degli Istituti del CNR (dal 2007)
  • Principal Investigator delle linee di ricerca attivate sul progetto EU/FP7 UNICELLSYS, finanziato dalla CE.
  • Referee per l'European Research Council.
  • Esperto dell' European Science Foundation per la valutazione di progetti.
  • Presidente dell'Associazione Scientifica "Systems Biology and ICT for Health".
  • Direttore scientifico del C.E.B.I.B. (Centro di Eccellenza per le Biotecnologie Industriali Bicocca) e del Laboratorio di Neuroscienze Rita Levi-Montalcini presso lo stesso Centro.
  • Componente del Consiglio Scientifico del Consorzio Interuniversitario per le Biotecnologie, fin dalla sua fondazione.
  • Esperto scientifico per il Ministero dell'Università e Ricerca per la valutazione dei progetti di ricerca per finanziamenti su Fondo Ricerca Applicata e per Piani Nazionali di Ricerca.
  • Componente del Comitato di coordinamento per "Finanza e Innovazione" istituito presso Finlombarda.
  • Componente della Steering Committee "Forward look on Systems Biology" della European Science Foundation.
  • Fondatore e Componente del Yeast Systems Biology Network.

Fra i suoi più rilevanti incarichi si segnalano inoltre:

  • Coordinatore del sottoprogetto "Biofarmaci" del Progetto Finalizzato "Biotecnologie" del CNR.
  • Presidente dell'External Advisory Group on Cell Factory del Quinto Programma Quadro dell'Unione Europea e Componente del "Working Group on establishing an independent advisory body on science and technology policy in Europe" della Commissione Europea.
  • Presidente del Scientific Committee che ha organizzato il VI Congresso Europeo sulle Biotecnologie (1993) e di quello che ha organizzato la XI European Conference on Cell Cycle (1997).

La biologia dei sistemi e l'innovazione biotech

E' nata una nuova disciplina o, forse, un nuovo paradigma: la Systems Biology, la biologia che guarda agli organismi viventi come sistemi dinamici complessi. Si fonda su esperimenti in laboratorio e modelli al computer. Tenta un nuovo approccio allo studio della vita per andare oltre i limiti della genomica e della postgenomica e produrre innovazione biotecnologica. di LILIA ALBERGHINA