Roberto Battiston

Roberto Battiston, direttore sceintifico della mostra "Astri e particelle. Le parole dell'universo" è nato nel 1956, a Trento, coniugato con quattro figli.
Laureato in Fisica alla Scuola Normale di Pisa nel 1979.
Diploma di Dottorato di Terzo Ciclo, Università di Parigi IX, Orsay, nel 1982. Dal 1993 straordinario e dal 1995 ordinario di Fisica Generale presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia.
Laurea Honoris Causa Università di Bucarest (2000).
Attivo per 20 anni in collaborazioni scientifiche internazionali nel campo della fisica sperimentale delle interazioni fondamentali: Fisica delle Interazioni Forti, Fisica delle Interazioni Deboli ed Elettromagnetiche, Studio dei raggi cosmici dallo spazio.
Agli inizi degli anni ’90 ha fondato a Perugia un gruppo di ricerca attivo nel campo dei rivelatori e delle tecnologie di frontiera per la fisica fondamentale a terra e nello spazio.
Nel 1994 ha fondato a Terni il SERMS (Laboratorio per lo Studio degli Effetti della Radiazione sui Materiali per lo Spazio), dedicato alla caratterizzazione e qualifica di materiali e rivelatori da usare in condizioni spaziali.
Program Manager del progetto Silicon Microvertex Detector per l'esperimento L3 al LEP del CERN (1990-2000).
Responsabile Nazionale per INFN e ASI di AMS, primo esperimento di fisica fondamentale approvato sulla stazione spaziale ISS, operato con successo nel primo volo sullo Shuttle nel giugno 1998 e che sarà installato sulla Stazione Spaziale Internazionale nel 2008 (1995- ).
Coordinatore Nazionale progetto COFIN2000 per la realizzazione di una rete Nazionale di Laboratori Universitari dedicati alla qualifica e la realizzazione di strumentazione scientifica per lo spazio(2001-2002 e 2003-2004).
Autore di oltre 320 lavori pubblicati su riviste internazionali.
Organizzatore di numerosi congressi dedicati alla scienza spaziale (Trento 1999, Elba 2002, Washington 2003, Pechino 2005).
Roberto Battiston è il direttore scientifico della mostra Astri e particelle

Pagina web: http://www.robertobattiston.it/

La scienza in videoart. Ed è record

Si chiude domenica 14 febbraio con un enorme successo di pubblico al Palazzo delle esposizioni di Roma, la prima mostra scientifica che propone in Italia  la scienza attraverso le tecniche della videoart. La mostra “Astri e Particelle” promossa dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare assieme all’Agenzia Spaziale Italiana e all’Istituto Nazionale di Astrofisica, ha infatti raggiunto i 130.000 visitatori nel corso della prima metà dell’ultima settimana e molto probabilmente toccherà, alla chiusura, la cifra record di 150.000 visitatori.

Astri e particelle, in mostra

Per presentare al grande pubblico la scienza e gli scienziati che oggi studiano l’universo, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in collaborazione con il Palazzo delle Esposizioni di Roma, hanno realizzato la mostra Astri e Particelle. Le Parole dell’Universo, aperta dal 27 ottobre 2009 al 14 febbraio 2010. Eccola nella presentazione del suo direttore scientifico. di ROBERTO BATTISTON