Cristina Bellon

Cristina Bellon si occupa di divulgazione scientifica nella sua collaborazione con Le Scienze, Panorama e Arcipelago Milano.

Scrive brevi saggi e racconti per Future Shock, una delle sempre più rare fanzine di fantascienza circolanti in Italia.

Per Mondadori, ha pubblicato il saggio “Il futuro spiegato ai ragazzi” (2012): un viaggio nel tempo alla scoperta delle invenzioni che cambieranno la storia.

È stata incaricata di coordinare i contenuti scientifici ed educativi del grande evento multimediale Futuro Remoto (Città della Scienza, Napoli, ottobre 2012), dove ha contribuito anche con una originale parte narrativa dedicata alla fantascienza.

Stelle, atomi e velieri

Aveva ragione lo storico francese Marc Bloch: "l’incomprensione del presente nasce fatalmente dall’ignoranza del passato". Per sapere chi siamo, dobbiamo sapere chi e cosa eravamo, considerando un arco temporale che non può limitarsi a decenni e neppure a secoli, ma deve estendersi a millenni. È per questo che la storia della scienza risulta comprensibile solo avendo bene in mente il percorso del pensiero dall’antichità ai giorni nostri.

Oro dagli asteroidi e asparagi da Marte

Credete che solo sulla Terra ci siano miniere di metalli preziosi? Se pensate questo, vi state sbagliando. Parola di Giovanni Bignami, accademico dei Lincei e presidente dell’INAF.
Le promesse di Bignami sono immortalate nel suo ultimo saggio, edito da Mondadori Università, Oro dagli asteroidi e asparagi da Marte”, scritto a quattro mani con un economista internazionale, Andrea Sommariva, che sostiene, dal punto di vista strategico e di impatto sul mercato, le ardite, ma possibili, idee del poliedrico astrofisico.

Da sogno degli alchimisti all'incubo di Frankenstein

Nei giornali e nei telegiornali non esistono redazioni scientifiche al pari di quelle politiche, economiche, sportive. Così come nei canali TV: si dà la preferenza a programmi di puro divertimento, trascurando che la scienza è vita, perché ha modificato e continua a modificare il nostro quotidiano. Il giornalista, per attirare la curiosità del lettore, è dunque chiamato a raccontare le notizie con un’enfasi sensazionalistica.