Rosa Cervellione

Rosa A. Cervellione, avvocato in Milano, specializzata, tra l’altro, nelle materie relative all’etica d’impresa. Docente nell’ambito di corsi SDA Bocconi School of Management, in particolare nei percorsi di "education & advisory" per gli organi di governo societario, corporate governance, controlli interni e compliance. Dal 2006 impegnata attivamente nel settore non profit, ricopre le cariche di Presidente dell’Associazione di promozione sociale FIE-Federazione Italiana Epilessie, Presidente del Comitato Promotore della Fondazione FIE per la Ricerca, Presidente di ELO-Epilessia Lombardia onlus, Presidente Onorario del Gruppo Famiglie Dravet onlus. E' portatrice di un pensiero innovativo circa il coinvolgimento dei portatori di interesse nel mondo della ricerca, che vede nel ruolo di attori e non di spettatori e ai quali ritiene debba essere riservato anche il compito di monitorarne i risultati.

In Italia la ricerca ascolta troppo poco malati e familiari: il caso dell'epilessia

Se a mia figlia mancasse una mano, avrebbe una speranza. Questo ho pensato dopo aver appreso dei risultati del progetto realizzato da INAIL e IIT che in breve tempo ha prodotto la mano robotica. E ho provato un sentimento spontaneo di gioia per coloro ai quali la notizia sarà giunta come l’assoluzione giunge a chi era stato ingiustamente condannato all’ergastolo. Purtroppo, però, nell’orizzonte temporale di mia figlia non c’è la prospettiva di una cura per la sua malattia.