Stefano Gresta

Stefano Gresta: professore ordinario di Sismologia e professore incaricato di Fisica del vulcanismo presso l'Università di Catania.
Nel 1980 si è laureato in Fisica presso l'Università di Bologna.
Dal 1981 svolge le sue ricerche in Sicilia, prima presso l'Istituto Internazionale di Vulcanologia di Catania, poi presso l'Università.
Relatore di circa 200 Tesi di Laurea, tutor di 15 Tesi di dottorato, la sua attività è testimoniata da oltre 150 pubblicazioni scientifiche. Le sue ricerche sono principalmente focalizzate sullo studio dell'attività sismica dell’area Mediterranea; e dei meccanismi eruttivi sui vulcani Etna, Stromboli, Vulcano, Vesuvio, Saint Helens (Stati Uniti).
Nel corso della sua attività ha effettuato numerosi soggiorni di studio e lavoro presso le Università di Grenoble, Parigi, Seattle, Berkeley; presso gli osservatori di Petropavlovsk (Kamchatka), e delle Hawaii e presso la base italiana “Baia Terranova”, in Antartide. Responsabile e coordinatore di numerosi progetti di ricerca locali e nazionali di interesse sismologico e vulcanologico.
E’ stato componente della Commissione "Grandi Rischi" e dei Comitati di Protezione Civile della Provincia Regionale di Catania e della Provincia di Ancona.
E’ componente del Consiglio di Amministrazione dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

 

Terremoti e onde

Terremoti e Onde. Metodi e pratica della sismologia moderna è un eccellente e moderno testo di sismologia. Dieci capitoli che dagli elementi basilari della sismologia classica (misure e osservazioni, l'equazione d'onda, le onde sismiche, la loro propagazione) arrivano alle frontiere attuali della indagine sulla sorgente sismica (analizzata dal punto di vista cinematico e dinamico), passando attraverso l'attenuazione delle onde e la struttura della Terra. L'ultimo capitolo tratta poi della pericolosità sismica in maniera sintetica ma esaustiva.