Francesco Forastiere

Francesco Forastiere, medico e specialista in Medicina del Lavoro, Master in Epidemiologia alla London School of Hygiene and Tropical Medicine, PhD in Epidemiologia presso l’Università di Linkoping in Svezia, Visiting Professor alla School of Public Health di Berkeley (USA). Dal 1981 presso l’Osservatorio Epidemiologico Regionale del Lazio, attualmente Direttore della U.O.C. Epidemiologia Eziologica ed Occupazionale del Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale del Lazio. Ha condotto numerosi progetti di ricerca con collaborazioni internazionali ed ha coordinato progetti finanziati dalla Commissione Europea nel campo della epidemiologia ambientale e degli effetti dell’inquinamento atmosferico. E’ stato membro della Commissione Oncologica Nazionale e di diverse commissioni nazionali e regionali sui temi della epidemiologia e sanità pubblica. È stato consulente dell’OMS per numerosi progetti di ricerca e per la redazione delle linee guida sulla qualità dell’aria. È stato presidente della Associazione Italiana di Epidemiologia, nel Board dell’International Society of Environmental Epidemiology. È Associate Editor delle riviste International Journal of Epidemiology ed Environmental Health. E’ autore/coautore di più di 300 articoli scientifici su riviste accreditate con citazione sul Medline.

Energia, consumi, ambiente e salute

L’interessante articolo di Federico Valerio sull'ultimo numero di Epidemiologia e Prevenzione ci toglie un po’ il gusto del caminetto e della legna che brucia, informandoci con stime e dati affidabili che l’impiego a scopi energetici delle biomasse legnose, in apparenza “verde e sostenibile”, comporta un importante impatto sulla qualità dell’aria e, di conseguenza, sulla salute umana. Un tassello in più nel dibattito sulle scelte energetiche e sui relativi effetti sull’ambiente e sulla salute.