Simone Lepore

Simone Lepore è nato nel 1981 a Napoli, e attualmente risiede a Delft (Olanda). Qui, alla Technological University of Delft, ha vinto una borsa di studio post-dottorato biennale in Geofisica: il problema di cui si occupa riguarda la cattura e stoccaggio del biossido di carbonio. Presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, ha conseguito la Laurea in Fisica e il Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra. Durante il dottorato ha svolto due periodi di ricerca negli USA, il primo presso l'United States Geological Survey, Menlo Park, California  (dove si è occupato di datazioni geocronologiche di depositi vulcanici), e il secondo  presso l'University at Buffalo, Buffalo, New York (lavorando sulle simulazioni numeriche di flussi turbolenti multifase).  E’ analista geocronologico della mappa geologica di Procida (scala 1/25000) nel progetto CARG (Cartografia Geologica dell'Italia).

Rumore ambientale e terremoti: possibile distinguere?

I danni provocati dai terremoti possono essere considerati come il risultato delle caratteristiche geologiche dei siti in cui avvengono, le quali sono studiate al meglio osservando direttamente i movimenti del suolo dovuti ai terremoti. Studi di questo tipo, però, sono ristretti alle aree che presentano un alto livello di sismicità [Nakamura, 1989]. Per ovviare a questa limitazione, sono state effettuate analisi sistematiche del rumore ambientale, che possono essere facilmente realizzate in aree con sismicità bassa o addirittura nulla [Dikmen & Mirzaoglu, 2005].